LA VISTA

Il potenziamento dei focus attentivi tramite luci e variazioni cromatiche di ambientazioni immersive e singole aree dello spazio è una componente che si è molto sviluppata negli utimi anni frazie alle innovazioni tecnologiche tra le quali i LED

La luce può essere usata per stimolare il sistema visivo, con la proiezione di immagini familiari che possono evocare ricordi, o con una scintilla più intensa per catturare l’attenzione di quelli che si distraggono facilmente. In realtà, l’uso di ambienti sensoriali ha spesso dimostrato che i soggetti con vista limitata o assente riescono a percepire una stimolazione visiva se proiettata da sola.

Tra gli strumenti più spesso utilizzati vanno citati :

Pannelli e tende a fibre ottiche

Le tende sono state previste per delimitare lo spazio, creando una privacy visiva ( ma anche, in parte, acustica) attraverso una soluzione che avesse valenze plurisensoriali.

Il ricorso a pannelli sospesi permette di creare un effetto “baldacchino”, che consente di realizzare delle nicchie di intimità

Tali pannelli creano una ambientazione piacevole grazie alla presenza dei terminali luminosi delle fibre ottiche che, distribuiti sulla facciata superiore, emergono da quella inferiore, che è quella visibile.

La sorgente luminosa è costituita da una unità LED che sfrutta la tecnologia RGB: tale soluzione consente un ampia variazione cromatica e di intensità e cambi di luce gestiti sia secondo sequenze memorizzate sia con un intervento interattivo dell’operatore in  funzione dei gradimenti delle persone presenti.

La superficie del pannello (costituita di un tessuto felpato ignifugo di colorazione a scelta) presenta una cinquantina di punti luminosi regolabili in intensità e colore con un telecomando.

Lampade a tecnologia RGB

Tali lampade fanno parte della dotazione standard e sarebbe opportuno prevedere prese elettriche comandate al soffitto per una successivo inserimento di tali strumenti.

Tali lampade sfruttano la tecnologia RGB e consentono di realizzare decine di sfumature cromatiche di colore ad intensità variabile.Grazie ad un telecomando che in effetti è un piccolo computer, è possibile, da parte degli educatori, realizzare svariati scenari luminosi e memorizzarli per futuri utili

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>