L’UDITO

I suoni  e la loro declinazione a livello vibro-acustico sono una componente trasversale e di rinforzo delle stimolazioni sensoriali.

Inoltre il suono ha una capacità pervasiva molto elevata  che nel caso specifico si traduce in una diffusione anche all’esterno degli spazi dedicati allo snoezelen ( in particolare nelle attese e nei disimpegni antistanti) contribuendo allo sviluppo del rituale di ingresso

Negli anni sono state  selezionate specifici brani di  musica ritmica ripartiti in playlist ed impiegate con un’appropriata varietà di tono, livello, tempo e spaziatura.

La musica vien  utilizzata per tranquillizzare, rilassare e condurre ad attività spontanee di movimento. Inoltre saranno usati anche altri effetti sonori quali il canto di uccelli, il  verso di animali e il suono di eventi atmosferici (vento, pioggia …) accompagnati da immagini e ambientazioni selezionate.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>